Le terramare - Anzola Prima dell'Emilia

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Sei in: Home  - Le terramare  

Le terramare: qualche notizia ...

Lo sfruttamento per uso agricolo dei fertili terreni contenenti i depositi archeologici risalenti all’età del bronzo, ha portato alla luce, a partire dalla seconda metà dell’800, una facies archeologica notevole per densità abitativa e per complessità degli insediamenti. Lo studio di quei depositi archeologici, definiti Terramare dal termine usato dai contadini locali, segna l’inizio degli studi di archeologia preistorica in Italia.

Caratterizzano il modello abitativo terramaricolo nella sua fase matura la presenza di un argine e di un fossato perimetrali, con una genesi ed uno sviluppo articolato nel tempo, ed un abbondante uso di strutture lignee, come lascia intendere la presenza di una fitta rete di buche di palo. La presenza di un bacino interno e di abitazioni sopraelevate su terreno umido (palafitte), proposta dai primi studiosi, non trova oggigiorno conferme sistematiche.

diffusione_terramare_1193843212_1306247582.jpg

Le Terramare sono concentrate nell’Emilia centro-occidentale e nella zona transpadana compresa tra le province di Verona e Cremona, ed hanno avuto un arco di vita compreso nei periodi che gli archeologi definiscono bronzo-medio e bronzo recente, dal XVI al XIII secolo a.C. in termini di cronologia assoluta.

 

La successiva età del bronzo finale vede il repentino abbandono degli insediamenti in tutta l’Emilia, mentre le zone transpadane manifestano una maggior continuità abitativa.

Anzola dell’Emilia si trova lungo il confine orientale dell’area di diffusione delle Terramare, a contatto con la zona che, nello stesso periodo, vede la fioritura della facies Appenninica e Subappenninica. L’evidenza di Anzola quale «sito di frontiera» tra la zona terramaricola padana e quella appenninica è suggerita dalla mancata attestazione certa, se confermata, di un terrapieno perimetrale, e comunque dagli intensi rapporti culturali con le zone geografiche ad est/sud-est, testimoniati dai resti della cultura materiale.

 
Per approfondire l'argomento: